La sindrome da stanchezza cronica può svilupparsi 365 giorni all’anno, ma ci sono alcuni mesi dove è sicuramente più accentuata e ci si ritrova ad avere sempre sonno, poca concentrazione e pochissima fame. L’affaticamento accompagnato dalla stanchezza fisica non è dovuto esclusivamente al cambio di stagione ma anche al passaggio dell’ora legale, che l’organismo percepisce come se avesse dovuto affrontare un jet lag in piena regola. La stanchezza cronica varia da persona a persona, tanto che in alcuni soggetti ha una durata di pochi giorni mentre in altri può andare avanti anche per alcuni mesi.
Il punto principale è quello di comprendere che la spossatezza non si combatte con ore di sonno aggiuntive proprio perché, anche se sembra paradossale, più si dorme e meno ci si sente riposati.
Ma quali sono i sintomi e soprattutto i rimedi per sentire meno il cambiamento di stagione e combattere in modo efficace la stanchezza? Conosciamoli insieme.
Stanchezza cronica: i sintomi
Per quanto riguarda la stanchezza cronica, i sintomi sono molti e non tutti da sottovalutare, in quanto potrebbero portare ad una perdita di concentrazione durante il lavoro, lo studio, la guida e le normali attività giornaliere.
I sintomi più ricorrenti, soprattutto nelle donne, sia in coincidenza del ciclo mestruale, che con la menopausa sono:

svogliatezza
nessuna energia durante il giorno
affaticamento
gambe indolenzite
debolezza muscolare

Da aggiungere poi, come accennato, una mancata concentrazione con estrema difficoltà a mantenere una memoria stabile e a esprimere concetti di senso compiuto. Un aspetto da non sottovalutare è senza dubbio l’inclinazione a chiudersi in se stessi e alla depressione primaverile. Il cambio di stagione, infatti, non solo in primavera, è responsabile di un disordine affettivo stagionale che, tradotto in parole povere, comporta la
Stanchezza cronica: i sintomi
completa voglia di isolamento, unita al desiderio di non uscire né di interagire con altre persone.
Il corpo, nei cambi di stagione e soprattutto in primavera, si ritrova ad avere le batterie scariche anche in conseguenza ad abitudini alimentari e comportamentali non corrette, con cui l’organismo deve spesso scontrarsi. Il fisico femminile, in particolare, avrebbe bisogno di una maggiore regolarità e di riposo proprio per il calo di calcio e magnesio che, una volta al mese, si trova ad affrontare in concomitanza con il ciclo mestruale.
>> TI manca la forza per riprendere in mano la tua vita? Lasciati ispirare da loro, dalle DONNE ITALIANE IMPORTANTI che hanno contribuito a cambiare la storia del nostro Paese.
Il sonno e la depressione potrebbero essere correlati con il fatto che più si dorme più si continuerebbe a dormire, creando una sorta di muro tra la realtà e il momento che si sta vivendo. A uno stress fisico consegue spesso quello psicologico e mentale, anche se si tratta di piccoli segnali e di un rallentamento lieve di tutte le normali attività. In questo senso, perché non prendere degli integratori contro ansia e stress?
Stanchezza cronica: i rimedi
Per quanto riguarda la stanchezza cronica, i rimedi non sono delle regole fisse ma piccoli consigli che apportano beneficio all’organismo per tutto l’anno, aiutandolo a conservare l’energia necessaria per affrontare al meglio i periodi di stanchezza e sonnolenza.
Una delle regole per combattere l’astenia è di seguire – come anticipato – abitudini di vita sana, come allenamento e alimentazione corretta. La stanchezza a volte è legata alla pigrizia, alla circolazione del sangue non attiva e a un accumulo di tossine che il fisico non riesce ad eliminare.
Stanchezza cronica: i rimedi
Ecco cosa fare per prepararsi al cambio di stagione e stare bene tutto l’anno:

bere tantissima acqua e tisane drenanti con contenuto di magnesio;
adottare una dieta sana (dieta di mantenimento o ipocalorica), cercando di ridurre o eliminare grassi – fritti e zuccheri in eccesso;
fare in modo che la colazione ricopra il ruolo principale della giornata, assumendo latte, yogurt, frutta e carboidrati. A metà mattina fare un piccolo spuntino, preferibilmente composto da frutta fresca di stagione;
eliminare i condimenti ricchi e composti, favorendo olio extravergine di oliva a crudo, ricco di proprietà benefiche e antiossidanti;
la frutta e la verdura non sono mai troppe, e andrebbero consumare crude e con poco condimento, come citato al punto 4;
consumare cereali integrali ricchi di proteine e vitamine che danno energia al proprio organismo;
fare movimento e sport. Se non si ha il tempo necessario, dedicarsi almeno trenta minuti al giorno (magari andando o tornando dal lavoro) a una camminata veloce per riattivare la circolazione ed eliminare le tossine in eccesso.

Combattere astenia e stanchezza cronica è possibile, abituando il proprio corpo con alcuni piccoli step da seguire ogni giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *